Grazie alla collaborazione di Bibliomedia che ha messo a disposizione l’Aula Magna e al contributo  finanziario di COOP CULTURA,  abbiamo potuto offrire al pubblico questa interessante conferenza

In una serata piovosa, il 16 dicembre 2019, oltre 70 persone si sono mosse da tutto il Ticino per raggiungere Biasca e seguire l’esposizione del professor Fabio Levi sull’opera e la persona di PRIMO LEVI.

Dopo il saluto di benvenuto da parte del direttore di Bibliomedia, Orazio Dotta, ha introdotto la serata il nostro vice presidente Guido Pedrojetta con con un breve filmato che ritraeva Primo Levi in visita a quello che fu il suo campo di prigionia più avvilente: Auschwitz. In questo filmato Primo Levi lasciava trasparire uno stato di smarrimento dovuto a orrendi ricordi che, senza parole, dicevano tutto allo spettatore.

In seguito il professor Fabio Levi si è prodigato, per un’ora, in un’interessante esposizione toccando e riprendendo temi trattati da Primo Levi nelle sue opere, non trascurando aneddoti e fatti riportati da chi l’ha conosciuto.   Non avremmo potuto avere un conoscitore più autorevole, essendo il professore DIRETTORE DEL CENTRO STUDI INTERNAZIONALE PRIMO LEVI.

Moderata da Guido Pedrojetta, è stata poi la volta del pubblico che, a dimostrazione dell’interesse suscitato, per un’altra oretta ha potuto colloquiare con il prof. Levi non solo sull’opera dell’autore ma entrando pure in aspetti filosofici.

Il nostro piacere è stato grande nel sapere che RSI RETE 2  ha seguita la conferenza e ne ha riportato una breve traccia il giorno seguente, con un’intervista al professor Fabio Levi.