Per oltre un’ora e mezza, la sera del 27 aprile 2019, il genio di Gioacchino Rossini ha riempito la sala del bellissimo – Centro culturale di Circolo – a Soazza.

La quarantina di presenti sono rimasti sedotti, oltre che dalle competenze, dall’empatia del nostro vicepresidente Guido Pedrojetta nelle sue esposizioni.

Dopo i saluti per voce del signor Luciano Mantovani, Guido ha iniziato la conferenza partendo da alcune “opere minori”  (Piccola messa solenne e la Chanson du bébé di Émilien Pacini) delle quali abbiamo potuto apprezzare brevi tratti registrati in anni diversi così da comprendere le differenze stilistiche fra loro stesse e fra queste e le opere che tutti conosciamo. Fra queste: La Cenerentola e Il Barbiere di Siviglia.

Con il Guglielmo Tell, quest’ultimo trattato in maniera molto più estesa, Guido ha terminato la propria relazione. In seguito si è dato spazio alle domande e alle discussioni.

La serata si è chiusa (in modo ufficiale) con i ringraziamenti di rito espressi dal nostro presidente ai presenti, a chi ci ha ospitati e al relatore; in modo meno formale è continuata con un abbondante e gustoso rinfresco-aperitivo offerto dalle signore del Centro culturale di Circolo.  GRAZIE SIGNORE CARE.