La musica come esperienza relazionale e terapeutica

Home/Concerti, Conferenze/La musica come esperienza relazionale e terapeutica
Caricamento Eventi

In preparazione

La musica come esperienza relazionale e terapeutica”    –    Relatore Prof. Paolo Cattaneo

Premessa

La musica costituisce un’esperienza di ampio respiro in quanto attraverso le sue tre componenti, ritmo, melodia e armonia, va a sollecitare rispettivamente la dimensione psicocorporea, affettivo-emozionale e cognitiva, ovvero la persona nella sua totalità.

La musica, pertanto, può avere una notevole valenza relazionale che si riverbera sul piano sociale, educativo, terapeutico e in generale nel contesto di una realtà, sempre più complessa, che guarda con crescente e rinnovata attenzione al raggiungimento di un autentico equilibrio psicofisico, dai bambini ai giovani, dagli adulti agli anziani.

Descrizione dell’evento

L’obiettivo prioritario è quello di instaurare una vera e propria conversazione musicale con il pubblico, caratterizzata da una certa ricchezza di contenuti esposti con un linguaggio semplice e accessibile. In tal modo, sarà possibile approdare a tematiche di natura sociale, pedagogica, terapeutica, coniugandole con l’esperienza musicale in una dimensione relazionale aperta, libera e disinibita per rivalutare l’ascolto e il canto nelle sue molteplici componenti espressive.

Il pubblico sarà invitato “in punta di piedi” a cantare, a fare musica, a riappropriarsi del linguaggio dei suoni come modalità di gioco e interazione da estendere nella quotidianità.

Vale la pena di ricordare che, al di là di qualunque velleità di performance, tutti possono accedere all’esperienza musicale in quanto ascoltatori dotati di una competenza di base che va solo riscoperta e corroborata.

 

Segue “Concertino”: durata 30 minuti

“Duo Melarmony” chitarra e voce (Paolo Cattaneo, chitarra – Angela, voce)

Canzoni della grande tradizione melodica arrangiate per voce e chitarra